Laghi di Plitvice, Croazia

0

Una meraviglia della natura, così posso riassumere le emozioni che ho provato nella giornata trascorsa ai famosissimi Laghi di Plitvice. Per quanto potessero avermene parlato, per quante fotografie avessi visto, lo stupore di fronte a tale luogo ha superato ogni aspettativa.

Prima di tutto un po’ di informazioni logistiche sui laghi.

Il biglietto di ingresso ha un costo che varia in funzione della stagione, del numero di giornate in cui volete stare dentro (1 o 2), dell’orario di ingresso (prima o dopo le 16) e della categoria (adulti, bambini…). Tutti i prezzi aggiornati si trovano sul sito ufficiale:
https://np-plitvicka-jezera.hr/it/pianificate-la-vostra-visita/listino-prezzi/

Da questo sito potete anche comprare i biglietti on-line fino al massimo 48 ore prima. Attenzione che in fase di acquisto dovete indicare la fascia oraria di entrata e scegliere l’ingresso. Il parco ha infatti due ingressi principali, Ulaz 1 e Ulaz 2, distanti poco più di 3km, ognuno con il proprio parcheggio. L’Ulaz 1 è il primo che incontrate lungo la strada (arrivando da Karlovac) ed è ubicato in corrispondenza ai Laghi Inferiori, il secondo si trova in corrispondenza ai Laghi Superiori. Il parcheggio costa 10 kune all’ora, si prende il biglietto in fase di entrata e si paga all’uscita (contanti, sia kune che euro, o carta di credito).

All’interno del parco ci sono diversi percorsi, tutti ben segnalati da una corrispondente lettera dell’alfabeto, quasi tutti assolutamente pianeggianti e molto ben tenuti. Non serve indossare scarpe da trekking ma un buon paio di scarpe da ginnastica sono consigliate. I percorsi sono otto e si differenziano per lunghezza e punto di partenza: quattro partono dall’ingresso 1 (A, B, C e K – segnalati in verde) e quattro dall’ingresso 2 (E, F, H e nuovamente K – segnalati in arancione). Alcuni pezzi dei percorsi possono essere fatti in barca o su un trenino-pulmino, compresi nel biglietto di ingresso al parco. A questo link potete trovare le mappe ufficiali dei percorsi:
https://np-plitvicka-jezera.hr/it/pianificate-la-vostra-visita/attivita/visita-ai-laghi/

Se siete tecnologici, esiste anche una comoda app per il cellulare che vi dirà in ogni momento in quale parte del parco vi trovate. Il parco ha libero accesso ai cani. Ho visto anche qualche coraggioso genitore con il passeggino, assolutamente fattibile nei percorsi più brevi, che sono quasi totalmente su passerelle costruite sull’acqua e tenute in ottime condizioni, forse un po’ meno agevole per i percorsi più lunghi che hanno dei tratti su terra battuta.

Come arrivare: i Laghi di Plitvice si trovano in Croazia; superando il confine a Trieste si prosegue in direzione Zagabria fino a Karlovac, dove troverete la deviazione per i laghi ben segnalata. Nel caso voleste fare una tappa intermedia per la notte, vi suggerisco di fermarvi a Ogulin (due dritte: per dormire Guest House Neno, camera doppia 27€, e per mangiare fast food Kozro, porzione di cevapcici a 17/27 kune più dolci meravigliosi). Per dormire nei dintorni dei laghi invece la scelta è ampia e per tutte le tasche (io sono stata alla Guest House Rustico, camera doppia 52€, e ho cenato al ristorante bistro Villa Velebit, dove si fa il check-in/out della guest house).

A questo link trovate tutte le foto della mia giornata di immersione nella natura! http://www.claudiatoffolon.com/croazia/

Leave a Comment