The Freedom Trail, itinerario nella storia di Boston

0

Una delle cose più famose di Boston è senza dubbio il Freedom Trail, un percorso di 2.5 miglia che si snoda attraverso il centro della città, toccando 16 luoghi molto significativi per la Guerra d’Indipendenza degli Stati Uniti. Il percorso è segnalato con una linea continua in mattoni rossi che può essere seguita tra il Boston Common e il Bunker Hill Monument; lungo il percorso si incontrano chiese, cimiteri, edifici e una nave da guerra storica.

1 – Il Boston Common ovvero il parco pubblico più antico degli Stati Uniti (aperto nel 1634). A questo link vi lascio un’idea di un possibile percorso, che parte dalla stazione della metropolitana e arriva fino a Boston Public Garden. Mettete in conto un’ora di passeggiata (più un’altra ora se decidete di soffermarvi con più calma, specialmente alla State House e al Boston Public Garden): http://www.claudiatoffolon.com/2019/07/25/boston-common-il-parco-piu-antico-degli-stati-uniti-idea-per-un-itinerario/

2 – La Massachusetts State House, la sede dell’assemblea legislativa dello Stato del Massachusetts e del Governatore dello Stato. L’edificio si può visitare internamente, sia con tour guidati di 30-45 minuti che in autonomia. E’ aperto nei giorni lavorativi tranne il mercoledì, dalle 8.45 alle 17 (gli orari per i tour sono leggermente più ridotti).

3 – La Chiesa di Park Street, costruita nel 1809, sede di una congregazione conservatrice. Si contraddistingue per la guglia bianca che svetta in alto tra i mattoni rossi. E’ visitabile gratuitamente ma è aperta solo la domenica dalle 8 alle 20.

4 – Il Granary Burying Ground, il terzo cimitero più antico di Boston, fondato nel 1660 e situato in Tremont Street. Questo è il luogo dove riposano i capi della rivoluzione americana, tra cui tre firmatari della Dichiarazione d’Indipendenza e le cinque vittime del più recente massacro di Boston. Il nome deriva da un vecchio deposito di grano che una volta sorgeva lì accanto. Qui riposano anche alcuni dei personaggi più ricchi ed illustri della città come Paul Revere, John Hancock, la famiglia di Benjamin Franklin, Samuel Adams e Peter Faneuil. 

5 – La King’s Chapel, la prima chiesa anglicana di Boston, fondata nel 1686. L’edificio in granito del 1754 si trova sul sito originale della prima chiesa, ovvero l’angolo con il cimitero più antico della città. Accanto alla Cappella sorge il King’s Chapel Burial Ground, il cimitero più antico, creato nello stesso anno in cui fu fondata Boston, nel 1630. Inizialmente si chiamava The Old Burial Place e ospita alcuni personaggi illustri della storia della città, come John Winthrop, primo governatore puritano del Massachusetts, e Mary Chilton, la prima donna europea a scendere a terra nel New England.

6- La Statua di Benjamin Franklin, una statua commemorativa del 1856 dedicata al padre fondatore e bostoniano. E’ posta di fronte all’ex sede della Boston Latin School, la prima scuola pubblica in America. In fondo alla strada che porta alla King’s Chapel potete vedere un mosaico di Lilli Anne Killen Rosenberg incorporato nella pavimentazione, che rappresenta lo stemma dell’originale Boston Latin School, fondata nel mese di aprile del 1635.

7 – L’Old Corner Bookstore, un edificio storico costruito nel 1718 come residenza e negozio di farmacia, che divenne per la prima volta una libreria nel 1828.

8 – La Old South Meeting House, un edificio costruito nel 1729 e diventato famoso perchè punto di organizzazione del Boston Tea Party (16 dicembre 1773). Fu proprio qui che i coloni si riunirono per protestare contro la tassazione imposta dal governo britannico, prima di gettare nelle acque del Boston Harbor l’intero carico di tè di una nave inglese in quello che passò alla storia appunto come il Boston Tea Party. L’edificio è visitabile tutto l’anno (da aprile a ottobre 9.30-17, da novembre a marzo 10-16).

9 – La Old State House, il più antico edificio pubblico della città ancora esistente, costruito nel 1713 in stile georgiano. Fino al 1798 è stato la sede dell’assemblea legislativa del Massachusetts. Viene attualmente occupato da un interessante museo di storia gestito dalla Bostonian Society.

10 – Il sito del massacro di Boston, dove avvenne un importante episodio della storia degli Stati Uniti. Il 5 marzo del 1770 nel piazzale di fronte alla Old State House cinque civili furono uccisi da alcuni soldati del Regno Unito; questo episodio fece esplodere la scintilla della rivoluzione poichè diede il via alla ribellione di varie colonie britanniche in America del Nord.

11 – Il Faneuil Hall Marketplace, un enorme complesso commerciale composto da quattro edifici, il Faneuil Hall, il Quincy Market, il South Market ed il North Market, allineati uno accanto l’altro. Il complesso di edifici risale al 1742 e sorge nel luogo storico dove il Tea Party Bostoniano diede inizio alla ribellione contro la tassazione inglese, portando gli Stati Uniti alla loro indipendenza. L’edificio principale è il Quincy Market, un enorme mercato coperto in stile neoclassico, al cui interno si trovano negozietti, pasticcerie, locali vegetariani e sushi bar. Vi consiglio di cercare i negozi che hanno mantenuto più fedeltà alle origini del posto e di assaggiare la New England clam chowder (potete trovare posto a sedere al piano superiore).

12 – La Casa di Paul Revere, la casa più antica di Boston, costruita nel 1680. Fu la residenza di Paul Revere, l patriota che nella notte del 18 aprile del 1775 galoppò ad avvertire i ribelli che gli inglesi, partiti da Boston, stavano arrivando a Lexington e Concord.

13 – La Old North Church, il più antico edificio religioso rimasto in piedi a Boston. Costruita nel 1723 in stile georgiano ha all’interno un interessante busto di George Washington.

14 – Il cimitero di Copp’s Hill, il secondo più antico della città, luogo di riposo della prima comunità nera di Boston. Il cimitero prende il nome dal calzolaio William Copp e, data la sua posizione elevata, fu usato dagli inglesi come punto di osservazione per sparare i loro cannoni su Charlestown durante la battaglia di Bunker Hill nel 1775.

15 – La USS Constitution, una fregata pesante a tre alberi in legno della United States Navy. Battezzata in omaggio alla Costituzione degli Stati Uniti d’America, è la più vecchia nave al mondo ancora galleggiante.

16 – Il monumento a Bunker Hill, eretto per commemorare la battaglia di Bunker Hill, che fu tra le prime grandi battaglie tra le forze britanniche e patriote nella guerra rivoluzionaria americana, combattuta lì il 17 giugno 1775.

Trovate tutte le foto di Boston nel mio spazio su Flickr: https://www.flickr.com/photos/borntotravel77/albums/72157688883047673 o nella pagina del sito dedicata agli Stati Uniti: http://www.claudiatoffolon.com/america/stati-uniti/

Volete leggere altri articoli sugli Stati Uniti? Sbirciate qua sotto!

Leave a Comment