Stanjel, San Daniele del Carso

Stanjel (San Daniele del Carso), alla scoperta del Carso sloveno

0

Il paesino di Stanjel, in italiano San Daniele del Carso, è un borgo arroccato che si trova nel territorio del Carso, in Slovenia, ad una trentina di chilometri da Trieste.

Stanjel, San Daniele del Carso

Stanjel è uno degli insediamenti più antichi del Carso, infatti si pensa che fosse già abitato in epoca preistorica, anche se le prime testimonianze scritte della sua esistenza risalgono al 1400. La maggior parte degli edifici risale però al XVI e XVII secolo, quando il villaggio cinto da mura costruite per proteggersi dai turchi, raggiunge l’apice dello sviluppo. Durante la Seconda Guerra Mondiale il paese subì ingenti danni e la ristrutturazione iniziò a partire dagli anni ’60 ed è tuttora in corso.

Cosa vedere a Stanjel? Sicuramente il Castello, parte dominante del paese vecchio e porta di entrata al borgo. Oggi è in parte adibito a museo storico nonché a museo delle opere del pittore sloveno Lojze Spacal. Nel castello si trova anche una mostra dedicata a Max Fabiani, uno tra i piú importanti architetti dell’Europa centrale tra il XIX ed il XX secolo, di origini carsoline.

Stanjel, San Daniele del Carso
Stanjel, San Daniele del Carso, Castello

Al centro del borgo, risalendo lungo le stradine, si incontra la Chiesa di San Daniele, costruita attorno al 1460 in stile gotico, anche se all’interno presenta diversi elementi barocchi dovuti alle successive ricostruzioni. Accanto alla chiesa sorge il campanile, l’elemento simbolo di Stanjel.

Stanjel, San Daniele del Carso
Stanjel, San Daniele del Carso

Proseguendo la passeggiata si arriva alla Casa Carsica, uno degli edifici più antichi del villaggio, probabilmente risalente al XIV o XV secolo. La casa carsica si contraddistingue per le grondaie di pietra che fanno passare l’acqua piovana dal tetto in ardesia fino ad arrivare al pozzo pubblico situato nella piazzetta antistante alla casa. All’interno, la Casa Carsica conserva gli elementi tipici dell’epoca, fra cui attrezzi e oggetti per la viticoltura e l’agricoltura, mensole con vasi e recipienti per l’acqua, letti e culle con i materassi di glume di granoturco e una bellissima cassapanca nuziale carsica.

Stanjel, San Daniele del Carso, Casa Carsica

In paese sono presenti inoltre diverse gallerie artistiche, tra le quali spiccano la Galleria Lojze Spacal, che dal 1988 celebra uno degli artisti più importanti del dopoguerra nello spazio sloveno e italiano, la Galleria di Storž e la Galleria di Grajžar.

Una curiosità: se passate da queste parti per la festa di San Giovanni/Sveti Ivan, il 24 giugno, vedrete le donne di Stanjel intente ad intrecciare delle coroncine di borracina – croci di San Giovanni, che in quel periodo fiorisce di giallo. Le ghirlande vengono poi appese alla porta di casa per proteggerla dalle disgrazie.

Stanjel, San Daniele del Carso
Stanjel, San Daniele del Carso

Sotto l’insediamento di Stanjel, al di fuori delle mura, si può accedere liberamente al Giardino dei Ferrari, costruito da Max Fabiani negli anni ’20 e ’30. L’accesso si trova prima della Torre delle porte e, con belle vedute panoramiche sulle montagne circostanti e sulla valle del Branica, porta fino ad una piscina ovale in stile secessione con un isolotto centrale. Il giardino è strutturato a terrazza, per meglio armonizzarsi con il paese e con il paesaggio, e circondava la villa del cognato di Fabiani.

Stanjel, San Daniele del Carso, Giardino Ferrari
Stanjel, San Daniele del Carso, Giardino Ferrari

Dove si trova Stanjel? San Daniele del Carso (nella versione italiana) si trova a pochi chilometri dal confine tra Italia e Slovenia. Arrivando in macchina dalla direzione ovest (quindi dall’autostrada A4) conviene uscire a Villesse, proseguire lungo la A34 Villesse-Gorizia fino a passare il confine e prendere poi l’uscita 5 in direzione Stanjel. Il paese ha anche una stazione ferroviaria, nella parte nuova dell’abitato, che fa parte del complesso della Transalpina, lungo la ferrovia Jesenice-Trieste.

Stanjel, San Daniele del Carso
Stanjel, San Daniele del Carso


Leave a Comment