Tokyo, Roppongi

Tokyo, Roppongi tra musei, boutique e vita notturna

0

Il quartiere di Roppongi è la meta preferita per chi vuole vivere la notte di Tokyo, tra bar e locali all’ultima moda, dopo aver scoperto musei internazionali e boutique d’alta moda.

Tokyo, Roppongi
Roppongi, itinerario
Roppongi, itinerario

La maggior parte delle attrazioni del quartiere di Roppongi si concentra nella zona che va da Roppongi Hills a Tokyo Midtown, che distano circa 1km l’uno dall’altro (mettete in conto circa 15-20 minuti a piedi senza soste intermedie).

Roppongi Hills è una zona che è stata completamente riqualificata nel 2003, grazie ad un importante progetto di trasformazione che ha attirato nel quartiere molti personaggi famosi nonché banche e società internazionali, che si sono stabilite nei costosissimi grattacieli. Negli anni successivi la zona ha avuto anche una forte crescita culturale grazie all’apertura di diversi musei interessanti.

L’edificio più importante di Roppongi Hills è sicuramente la Mori Tower, un grattacielo di 54 piani alto 238 metri, riconoscibile da Maman, un gigantesco ragno in bronzo, acciaio inossidabile e marmo che si trova rannicchiato davanti all’entrata principale. I piani superiori della Mori Tower sono occupati dal Museo d’arte Mori (MAM), che espone opere d’arte contemporanea giapponesi ed internazionali. Molto bella è anche la Tokyo City View, la terrazza panoramica da cui si gode di una meravigliosa vista sulla città (aperto anche in serata, per chi non vuole perdersi la città illuminata).

Tokyo, Roppongi

Tokyo Midtown è invece il centro dello shopping internazionale. Al centro del quartiere sorge la Midtown Tower, che con i suoi 248 metri è uno degli edifici più alti di Tokyo. Il complesso è una piccola città, con negozi, gallerie d’arte, ristoranti e bar di tutti i tipi, giardini giapponesi in cui rilassarsi… Vi consiglio di non perdervi il Suntory Museum of Art, con opere tradizionali giapponesi esposte in un fantastico contesto moderno, e i giardini, dove d’estate si pratica lo yoga e d’inverno si trova una pista di pattinaggio. Per un aperitivo al top invece salite al piano 45 e andate al bar del Ritz Carlton Hotel; il prezzo non è economico ma la vista lo ripaga e, nelle giornate terse, si può vedere il Monte Fuji.

Oltre a questi due punti merita una passeggiata lungo il viale Keyakizaka, soprattutto per ammirare i grattacieli e le luminarie (presenti in ogni stagione).

Dalla Roppongi Station si può raggiungere la Tokyo Tower prendendo Gaien Higashi street (in questa strada inoltre c’è l’imbarazzo della scelta tra bar e locali dove passare la serata). La Tokyo Tower è la versione bianca&rossa della Tour Eiffel, anche se è molto più alta. L’attrazione principale è la vista che si ha dalla terrazza panoramica superiore, che si trova a 250 metri (ma ci sono viste più d’effetto e forse non vale il costo del biglietto); all’interno della struttura ci sono anche un acquario, il museo delle cere e diversi negozi di souvenir.

Nei pressi della torre si trova lo Zojo-ji, uno dei templi buddisti più importanti dell’intero Giappone, fondato nel 1393.

Tokyo, Zojo-ji
Tokyo, Zojo-ji


Se volete leggere gli altri post sul Giappone li trovate qui sotto:

Trovate tutte le foto dei miei viaggi in Giappone nel mio spazio Flickr: https://www.flickr.com/photos/borntotravel77/collections/72157685319037275/ o qui sul sito nello spazio dedicato al Paese del sol levante: http://www.claudiatoffolon.com/asia/giappone-2/

Leave a Comment