Il sentiero Rilke, passeggiata tra Carso e mare

0

Una della passeggiate più belle e suggestive da fare nei dintorni di Trieste è sicuramente quella del Sentiero Rilke, un percorso a picco sul mare con fantastici scorci panoramici.

sentiero Rilke, Duino, Trieste

Il sentiero Rilke collega Duino con Sistiana, due località tra le provincie di Gorizia e di Trieste, e prende il nome dal poeta R.M. Rilke, che fu ospite al Castello di Duino all’inizio del secolo scorso.

Il tracciato alterna tratti immersi nella vegetazione carsica a tratti più esposti e si snoda per 1700 metri. Può essere percorso in entrambe le direzioni, senza significative differenze di pendenza poichè ha un andamento pressoché pianeggiante. Anche il fondo è alternato: la maggior parte del percorso è su sassolini battuti, alcuni tratti hanno rocce e qualche radice (ma nulla di impegnativo). E’ sicuramente una passeggiata che può essere fatta da chiunque, con ai piedi un buon paio di scarpe da ginnastica. Non è invece facilmente affrontabile con un passeggino per bambini e vi consiglio di fare particolare attenzione se il terreno è umido, perchè i tratti con le rocce potrebbero essere scivolosi. Meglio approfittare di una buona giornata di sole, anche per poter ammirare i panorami.

sentiero Rilke, Duino, Trieste
sentiero Rilke, Duino, Trieste

Il sentiero è appunto molto ricco di punti panoramici, alcuni accessibile e dotati di panchina dove sedersi, altri – ben segnalati – da evitare. Il mio consiglio è di fermarsi in più punti possibile e lasciare che lo sguardo spazi su tutto il golfo di Trieste.

Supponendo di partire da Duino e di andare in direzione Sistiana, avrete sempre alle spalle degli scorci indimenticabili del Castello di Duino e della costa della bassa friulana sullo sfondo mentre davanti a voi si farà sempre più vicino la città di Trieste e la baia di Sistiana. Di particolare interesse sono le falesie di Duino (le vedete proseguendo lungo la direzione indicata sopra). Queste falesie, così come l’intero altipiano carsico, sono costituite da rocce con una storia particolare: sono infatti nate dalla sedimentazione di gusci di animali sul fondo di un mare poco profondo.

sentiero Rilke, Duino, Trieste
sentiero Rilke, Duino, Trieste

Vi riporto un po’ di informazioni logistiche.

Come vi dicevo, il sentiero Rilke può essere percorso in entrambe le direzioni, partendo da Duino o da Sistiana. Se partite da Duino il mio consiglio è di arrivare nella piazzetta centrale e, come prima cosa, mettere in programma una visita al Castello di Duino (ve lo racconto qui: https://www.claudiatoffolon.com/2020/06/02/alla-scoperta-del-castello-di-duino-trieste/). Una volta usciti dal castello proseguite a piedi lungo la strada verso destra per un centinaio di metri finchè vedete sulla vostra destra l’entrata del Collegio del Mondo Unito. Vi colpirà la targa e una scritta che dice “proprietà privata, divieto di accesso”; inoltratevi comunque al di là del cancello di entrata e troverete immediatamente sulla vostra sinistra le scalette che danno l’accesso al sentiero Rilke.

Se invece decidete di partire da Sistiana dovete raggiungere il PromoTurismoFVG – InfoPoint di Sistiana che si trova subito dopo il centro abitato sulla destra, all’inizio della strada che porta a Sistiana mare. Qui prendete il sentiero che parte sulla vostra destra, costeggiate il campeggio e proseguite in quella direzione.

Se siete a Trieste e non avete la macchina vi consiglio un itinerario in autobus con la linea 44, che parte da piazza Oberdan. La strada è lunga, ci vuole quasi un’ora per raggiungere Duino, poi fate il sentiero Rilke fino a Sistiana, dove riprendete l’autobus per rientrare. Ma tanta strada è ricompensata dal giro che fa la linea 44, un meraviglioso itinerario fra i paesini del Carso (Contovello, Prosecco, Aurisina…) con scorci dall’alto che vi toglieranno il fiato! Ne vale la pena!

Volete leggere altri articoli sul Friuli Venezia Giulia? Sbirciate qua sotto!

Leave a Comment