Rovigo, cosa vedere in una giornata

Itinerario alla scoperta di Rovigo, città veneta meno conosciuta e turistica, tra chiese e monumenti, piazze, porte e antiche torri.

Rovigo, Piazza Vittorio Emanuele II
Rovigo, Piazza Vittorio Emanuele II

Approfittando di una mostra che volevo vedere (Chagall – Anche la mia Russia mi amerà, a Palazzo Roverella fino al 17 gennaio 2021), ho deciso di dedicare un sabato alla scoperta di Rovigo, città simbolo del Polesine, dal passato Estense, Veneto, Francese e infine Austriaco.

Cosa vedere a Rovigo

Se arrivate in treno, o se parcheggiate nei pressi della stazione, arriverete in centro passando per Viale Regina Margherita. Qui potete passeggiare all’ombra di vecchi platani ammirando le bellissime case che si affacciano lungo la strada.

Rovigo, lungo Viale Regina Margherita
Rovigo, lungo Viale Regina Margherita

Arrivati in centro, la prima cosa che noterete sono le Due Torri pendenti di Piazza Matteotti: si tratta della Torre Donà – una delle più alte d’Italia – e della Torre Mozza. Le due torri, assieme alle Mura che sorgono vicino, sono ciò che resta del castello costruito a difesa della città dagli assalti degli Ungheri, un migliaio di anni fa.

Rovigo, le Due Torri
Rovigo, le Due Torri

Proseguendo lungo Corso del Popolo, che percorre la città da un lato all’altro, e svoltando verso destra, si arriva davanti al Duomo di Santo Stefano, una costruzione in mattoni rossi simbolo storico della città di Rovigo. All’interno sono conservate opere e pale molto interessanti.

Ritornando sui vostro passi in Corso del Popolo e proseguendo alla sua sinistra si arriva invece in Piazza Vittorio Emanuele II. Al centro della piazza si possono vedere la Colonna con il Leone di San Marco, simbolo della Repubblica di Venezia che qui regnò a lungo, e un monumento dedicato al Re Galantuomo. Lungo i lati della piazza si trovano Palazzo Roncale e il Municipio (un tempo chiamato Loggia dei Notai) affiancato da una torre settecentesca. La piazza è circondata da portici e si trovano diversi bar in cui fermarsi ad osservare la vita cittadina.

Rovigo, Piazza Vittorio Emanuele II
Rovigo, Piazza Vittorio Emanuele II

Palazzo Roncale costituisce, assieme a Palazzo Roverella, il cuore culturale di Rovigo. In diverse occasioni sono state organizzate mostre molto interessanti, come appunto quella attualmente esposta di Chagall.

Sulla sinistra rispetto a Piazza Vittorio Emanuele II si trova un altro luogo frequentato dagli abitanti di Rovigo: Piazza Garibaldi. Al centro della piazza è eretto il Monumento Equestre dedicatogli. Proseguendo lungo via X Luglio si arriva nella zona del Vecchio Ghetto Ebraico, dove si trova la Porta di San Bortolo, la verde Piazza Umberto Merlin, il Mercato coperto e, poco distante, il Cimitero Ebraico.

Rovigo, Piazza Garibaldi
Rovigo, Piazza Garibaldi

Tra le altre chiese presenti a Rovigo merita sicuramente una visita il Tempio della Rotonda (Chiesa della Beata Vergine del Soccorso). La caratteristica più evidente dell’edificio è la sua forma architettonica a pianta ottagonale ma quello che lascia senza fiato è sicuramente l’interno, con decorazioni pregiate di diversi artisti famosi del ‘600. Di particolare effetto è il soffitto le cui scene descrivono il miracolo della Madonna nel far cessare l’epidemia di peste che affliggeva la città.

Rovigo, La Rotonda
Rovigo, La Rotonda
Rovigo, La Rotonda
Rovigo, La Rotonda

Dove mangiare a Rovigo

Per intermezzare la visita della città con un buon piatto caldo vi consiglio la Tavernetta Dante 1936, in Corso del Popolo.


Qui sotto trovate qualche spunto su altri luoghi da vedere in Veneto:

Qui sotto trovate qualche spunto su altri luoghi da vedere in Italia:

Leave a Comment