Helsinki, Finlandia

Helsinki, cosa vedere nella capitale della Finlandia

Itinerario di due o tre giorni alla scoperta di Helsinki, la capitale della Finlandia, una delle città più di design d’Europa.

Helsinki, Finlandia

Itinerario in città

La visita di Helsinki può iniziare dalla Piazza del Mercato, Kauppatori, il cuore brulicante della città. La piazza è circondata da alcuni edifici ottocenteschi, tra i pochi sopravvissuti ai bombardamenti della II Guerra Mondiale. Al centro della piazza si trova il monumento più antico della città, la Pietra della Zarina, un obelisco in pietra sormontato da un’aquila dorata, inaugurato nel 1835 in occasione della visita dello zar Nicola I e della zarina Alessandra. Di fronte a Kauppatori si trova il Palazzo Presidenziale, riconoscibile dalle guardie con uniformi variopinte che sorvegliano l’ingresso.

Helsinki, mercato di Kauppatori

Spostandosi di pochi passi verso est rispetto alla Piazza del Mercato si arriva alla Cattedrale Uspenski, che sorge sull’Isola di Katajanokka, su una piccola collina. La Cattedrale in mattoni rossi è una delle più note della Finlandia; costruita come chiesa russo-ortodossa in stile slavo-bizantino, ha le caratteristiche cupole a bulbo, tipiche dell’Europa dell’est e viene oggi usata dalla chiesa ortodossa finlandese. Il quartiere circostante merita una passeggiata per andare alla scoperta di parecchi edifici – prevalentemente lussuosi e residenziali – in stile Jugendstil.

Nell’altra direzione, a poca distanza dal mercato del pesce pochi passi ad ovest rispetto a Kauppatori, si trova l’Havis Amanda, una fontana del 1908 che raffigura una sirena che i finlandesi chiamato Manta e che rappresenta per tutti il simbolo di Helsinki.

Nelle immediate vicinanze si trova l’altra piazza importante di Helsinki, la Piazza del Senato, Senaatintori, il centro ufficiale della città. Al centro della piazza si trova la statua dello zar Alessandro II, un simbolo importante per capire l’influsso che la Russia ebbe sulla città nel corso dei secoli. La costruzione più importante di Senaatintori è la Cattedrale luterana Tuomiokirkko, un edificio bianco con le cupole blu. La scalinata che conduce alla chiesa è lo scenario dei festeggiamenti di Capodanno. Sugli altri lati della piazza si trovano l’edificio centrale dell’Università di Helsinki e alcuni tra i musei più belli, come il Museo della Città di Helsinki e Casa Sederholm.

Helsinki, Tuomiokirkko

Continuando verso ovest, in pochi minuti si arriva al Parco Esplanadi, un prato curato dove d’estate si tengono concerti e manifestazioni. L’Esplanadi sfocia su un’altra parte della città, più commerciale e piena di negozi. Si può fare una piccola deviazione per raggiungere la Vanha Kirkko, la chiesa più antica di Helsinki.

Uscendo dall’Esplanadi e prosueguendo verso nord ovest si arriva alla Kamppi Chappel, la Chiesa del Silenzio. La struttura è in legno, sia internamente che esternamente, ed ha una forma di design. E’ pensata per essere un luogo per calmarsi e trascorrere un momento di silenzio in una delle zone più trafficate della Finlandia.

L’itinerario prosegue per un paio di isolati, fino a raggiungere una delle perle di Helsinki, il Kiasma, il museo d’arte contemporanea. Il museo ha una collezione permanente e presenta esposizioni temporanee sempre molto interessanti. Ma quello che rende ancora più interessante il Kiasma è la sua linea architettonica: è stato infatti progettato da Holl ispirandosi alla lettera chi dell’alfabeto greco, con due ali che si intersecano.

  • Helsinki, Kiasma
  • Helsinki, Kiasma
  • Helsinki, Kiasma
  • Helsinki, Kiasma
  • Helsinki, Kiasma
  • Helsinki, Kiasma
  • Helsinki, Kiasma
  • Helsinki, Kiasma
  • Helsinki, Kiasma
  • Helsinki, Kiasma
  • Helsinki, Kiasma
  • Helsinki, Kiasma
  • Helsinki, Kiasma
  • Helsinki, Kiasma
  • Helsinki, Kiasma
  • Helsinki, Kiasma
  • Helsinki, Kiasma
  • Helsinki, Kiasma
  • Helsinki, Kiasma
  • Helsinki, Kiasma
  • Helsinki, Kiasma

Un altro museo interessante, nelle vicinanze, è l’Ateneum, la galleria d’arte nazionale, che sorge a fianco della stazione ferroviaria, un bellissimo edificio in stile romantico finlandese.

Subito dopo il Kiasma, dalla parte opposta della strada, si trova il Parlamento, un edificio tutto d’un pezzo. Di fronte si può vedere Finlandia Talo, una sala da concerto costruita negli anni Settanta da Alvar Aalto, che rappresenta una delle opere architettoniche più famose della Finlandia.

Una delle attrazioni più note al mondo di Helsinki è la Chiesa Temppeliaukio, scavata direttamente nella roccia. Questa costruzione, edificata tra la fine degli anni Sessanta e gli anni Settanta, ha un tetto rotondo largo 24 metri e interamente coperto da filo di rame; ha inoltre una fantastica acustica per cui spesso potete assistere a concerti.

Helsinki, Temppeliaukio
Helsinki, Temppeliaukio

Ritornando sulla strada principale e proseguendo verso nord-ovest si raggiunge l’Opera nazionale finlandese e, poco più avanti, lo Stadio olimpico. Qui vale la pena salire sulla Torre dello stadio per godere di un bel panorama della città.

Helsinki, vista dalla Torre dello Stadio

Con una bella passeggiata si raggiunge il Parco Sibelius, dedicato a Jean Sibelius, il più grande compositore finlandese. Al centro del parco sorge un Monumento a lui dedicato.

Helsinki, Monumento a Sibelius

Da questo punto si può decidere di rientare in autobus verso il centro oppure di continuare la passeggiata. Nel secondo caso, vi consiglio una deviazione fino a raggiugere la Spiaggia di Hietranka, una distesa di sabbia fra le più frequentate dai cittadini di Helsinki, da cui si possono godere dei meravigliosi tramonti. Nelle vicinanze si trova il Cimitero di Hietaniemi, un luogo dove poter passeggiare in tranquillità alla scoperta del settore luterano ma anche di quello ortodosso, ebraico e musulmano.

Helsinki è una città ricca di spunti culturali e diversi sono i musei interessanti, oltre al Kiasma e all’Ateneum. Se siete amanti del design (e quello finlandese è famoso in tutto il mondo) vi consiglio una visita al Museo del Design. Altri musei sono il Kansallismuseo, il Museo di Storia Naturale, il Kaapelitehdas (centro culturale). Oltre a questo in città ci sono moltissime gallerie d’arte.

Helsinki, Design

Una piacevole escursione a soli 15 minuti di traghetto dal centro è la visita dell’isola di Suomenlinna, patrimonio Unesco e “fortezza della Finlandia”, nel corso del tempo oggetto di contesa con la Svezia e la Russia. Suomenlinna è disposta su die isole unite da un piccolo ponte. Arrivando in traghetto si arriva al molo della Porta del Re di Susiaari; qui si può seguire un sentiero pedonale contrassegnato dal colore azzurro, che porta a scoprire i punti più interessanti delle due isolette.

Helsinki è stata la prima parte di un viaggio di tre settimane in Scandinavia. Se volete leggere gli altri posti sui paesi Scandinavi, date un’occhiata qui sotto!

Helsinki, itinerario

Leave a Comment